LA STRATIFICAZIONE DELLA PERSONALITA'
   

LA STRATIFICAZIONE DELLA PERSONALITA'

psicologia, programmazione neurolinguistica, fiori di bach, ipnosi

Informazioni generali

 ArticoliContattaci | E-mail

LA STRATIFICAZIONE DELLA PERSONALITA'

La personalità si struttura in base ad un processo di stratificazione. Questa idea rappresenta un cardine all'interno della prospettiva psicoanalitica, mentre in altri ambiti teorici, come ad esempio quello sistemico, si considerano piuttosto le modalità d'interazione all'interno di un dato contesto relazionale, come quello familiare, o piuttosto le strategie d'interpretazione dei dati che provengono sia dall'interno dell'organismo che dall'esterno, come nel caso del cognitivismo, od ancora, la possibilità che certi comportamenti vengano messi in atto sulla base degli effetti gratificanti che producono, come accade nel comportamentismo. Ma come può essere utilizzato il principio di stratificazione nel trattamento con i rimedi floreali di Bach? Supponiamo che un individuo presenti spiccati tratti Heather. Potrò forse trovare utile accostare a tale rimedio anche Chicory e Red Chestnut, in quanto questi tre fiori presentano, ognuno nella propria maniera, caratteristiche tipiche dello stadio orale-simbiotico, il che è rivelato dal fatto che il loro comune denominatore appare la condizione di dipendenza psicologica:

· Heather: bisogno di attenzione e di centralità narcisistica, si ricerca continuamente la presenza di altre persone a cui raccontare tutti i propri problemi;

· Chicory: possessività, bisogno di controllo dell'altro, manipolazione delle emozioni e dei sentimenti degli oggetti d'amore;

· Red Chestnut: timore ed attesa angosciosa in relazione a fantasie catastrofiche in cui sono coinvolti i propri cari.

Se considero il polo clinico dello stato emozionale negativo Heather, vi ritrovo molte dinamiche che insorgono in conseguenza di una fase simbiotica problematica, riproponendo un quadro che affonda le sue radici nei primi mesi di vita: bisogno di centralità narcisistica, forte attaccamento, difficoltà a stare soli, costante bisogno della vicinanza di una figura significativa. Nel momento in cui mi accingo a trattare la situazione psicologica legata al tipo Heather, potrebbe risultare opportuno affrontare anche gli eventuali altri risvolti della condizione orale-simbiotica, i quali appaiono costellati appunto da Chicory e da Red Chestnut. Questi ultimi due rimedi dovrebbero quindi trattare stati emozionali negativi che si presumono associati a quello Heather, il più evidente e manifesto, in quanto relativi allo stesso stadio evolutivo. Con questo modo di procedere si andrebbe ad affrontare tutto lo spettro delle situazioni e delle dinamiche che fanno capo alla dipendenza, quale problema tipicamente legato alla frustrazione dello stadio orale-simbiotico. In altre parole Chicory e Red Chestnut, potranno risultare indicati anche nel caso un individuo non manifesti chiaramente il relativo stato d'animo, ma riveli, per altri aspetti, una personalità dipendente. Tali collegamenti "sotterranei" possono essere stabiliti solo sulla base delle teorie che descrivono le diverse organizzazioni della personalità, non solo in termini fenomenologici ma soprattutto strutturali, quindi globali e profondi. Questo modo di procedere permetterebbe di creare una sinergia tra il modo di procedere fenomenologico, focalizzato sullo stato manifesto del soggetto, e quello fondato su ipotesi interpretative, focalizzato sulle radici dei sintomi.

Questa sinergia si fonda sul concetto di "tipologia", la più antica modalità attraverso cui l'uomo ha cercato di elaborare una teoria su basi empiriche, che rendesse conto delle differenze che si potevano osservare tra gli individui. All'interno dell'indirizzo caratterologico per "tipologia", si deve intendere un insieme di tratti caratteriali e comportamentali altamente correlati, che costituiscono cioè un insieme tale per cui la presenza di uno o di alcuni diviene l'indice della presenza degli altri. Secondo la psicoanalisi l'ipotesi tipologica si fonda sul concetto di "fissazione stadiale", per cui nel corso dello sviluppo libidico le dinamiche relazionali, pulsionali e difensive che caratterizzano un certo stadio pregenitale risulterebbero particolarmente investite e quindi difficili da abbandonare, per lasciare il posto alle modalità proprie dello stadio seguente, fino al traguardo della fase genitale. Ben nota è la "triade anale" di cui parlò Freud, caratterizzata da tratti quali parsimonia, ordine, ostinazione. Questa tipologia riflette l'organizzazione anale e può essere associata a rimedi floreali quali Crab Apple, Oak e White Chestnut. Sulla base dell'ipotesi della fissazione stadiale, sarebbe inoltre possibile individuare almeno altre due tipologie: quella orale e quella fallico-narcisistica. La prima, che abbiamo poc'anzi associato al gruppo floreale Chicory, Heather e Red Chestnut, presenterebbe tratti quali adesività, possessività, tendenze fusionali, all'identificazione ed appunto dipendenza. La tipologia anale rilasciata (contrapposta alla triade anale di Freud) presenterebbe tratti quali ipercriticismo, negativismo, marcata ambivalenza, intolleranza, che tra i rimedi floreali possiamo ben ricollegare a Beech ed Holly. Infine, la tipologia fallico-narcisistica presenterebbe tratti quali assertività, decisione, dominanza, imposizione, che ricordano molto da vicino Impatiens, Vervain e Vine. Naturalmente non si tratta di associazioni esclusive, nel senso che in ognuno di questi fiori potrebbero essere individuati anche elementi propri di altri stadi, come ad esempio accade per l'aspetto sadico-anale di Vine, o di quello manipolativo, sempre anale, di Chicory, o dell'impulsività tipicamente orale di Impatiens. Allo stesso modo altri fiori potrebbero rientrare, in virtù di certe loro caratteristiche, in queste tipologie stadiali, com'è ad esempio il caso di Hornbeam, in cui il sovrainvestimento della sfera intellettiva può essere ricondotto all'analità trattenuta, o di Cerato, in cui la fame d'informazioni richiama il bisogno orale d'incorporazione.

Secondo un certo orientamento della psicodinamica, i tratti caratteriali e comportamentali scaturiscono dalle "linee evolutive" (A. Freud) che hanno caratterizzato un certo iter di sviluppo individuale. Considerando tali linee, il disagio psicologico (assieme ai difetti e agli errori della personalità di cui parla Bach) può essere focalizzato nel suo stato "sorgente", vale a dire nella sua forma originaria. Il carattere inizia, infatti, a formarsi verso i sei anni di età, con l'avvento del periodo di latenza pulsionale che corrisponde all'età scolare, anche se i suoi precursori sono presenti fin dalla nascita sotto forma di predisposizioni. Nel caso, ad esempio, mi trovi a trattare una situazione di disagio psichico alla cui base vi è un'organizzazione di personalità fobica, potrà emergere la necessità di discernere quali fiori lavorano sui vari aspetti di questa organizzazione, il che non sarà possibile se rimango al livello descrittivo del carattere e del comportamento. I sintomi appaiono infatti elementi più superficiali ed attuali rispetto alle dinamiche evolutive che hanno portato all'insorgere della patologia in questione, dinamiche che possono anche essere molto diverse tra loro. É noto come alla base degli stessi sintomi possano ritrovarsi situazioni profonde, dinamiche inconsce anche molto diverse. In psicologia il problema della diagnosi non si risolve attraverso la semplice osservazione dei fenomeni sintomatici, ma valendosi di un'indagine ben più approfondita ed accurata, che tenga conto anche e soprattutto della storia del soggetto, del suo passato oltre che del suo presente. Esaminiamo a titolo di esempio un caso concreto (coloro che non hanno una specifica formazione psicologica potranno leggere i paragrafi in cui sono esposti gli elementi essenziali delle teorie di riferimento, nella seconda parte del libro).

**

Per informazioni su


Tel. 0348.2213449

Renseignements
sur


Appelez le
0615767316

 

Articoli | Contattaci | E-mail

psicologia, programmazione neurolinguistica, fiori di bach, ipnosi

Visita www.neurolinguistic.com il più grande sito di PNL, Ipnosi, autoipnosi, Comunicazione, tecniche mentali etc...

Iscriviti alla mailing list

© Copyright www.neurolinguistic.com . psicologia programmazione neurolinguistica, fiori di bach, ipnosi, Are you searching for any of the following items?  You'll find them at www.neurolinguistic.com! At www.neurolinguistic.com, you'll discover an information packed web site. Back To Home Page